Se ne è andata Cecilia Mangini, fotografa e pioniera del documentario italiano

Si è spenta a Roma questo 21 Gennaio l’immensa Cecilia Mangini. Aveva 93 anni ed è stata una delle più grandi documentariste mondiali, oltre che la prima donna italiana a osare di mettersi dietro la macchina da presa, in un mondo di totale predominio maschile.

Continua a leggere “Se ne è andata Cecilia Mangini, fotografa e pioniera del documentario italiano”

Marisa Rodano: 100 anni di lotta

A molti forse questo nome non dirà nulla. Eppure Marisa Rodano è fra le personalità più illustri della storia della repubblica italiana. Una figura imprescindibile, diventata ormai un vero simbolo di lotta quotidiana. Questo 21 Gennaio, Marisa compie 100 anni. Un secolo di vita antifascista, speso a difendere le libertà di uomini e donne.

Continua a leggere “Marisa Rodano: 100 anni di lotta”

Selma Lagerlöf, la prima donna a vincere il Nobel per la letteratura

Selma Ottiliana Lovisa Lagerlöf, più semplicemente nota come Selma Lagerlöf, è stata la prima donna a ricevere il premio Nobel per la letteratura nel 1909 e a essere nominata fra gli Accademici di Svezia nel 1914. Molto probabilmente è stata la scrittrice svedese più conosciuta e amata nel mondo, e di sicuro una delle artiste più importanti nel panorama letterario mondiale.

Continua a leggere “Selma Lagerlöf, la prima donna a vincere il Nobel per la letteratura”

Joan Micklin Silver, la regista di ‘Dall’altro lato della strada’, è morta a 85 anni

Dopo aver abbattuto diverse barriere e infranto innumerevoli tabù per le donne, dirigendo ben sette lungometraggi e svariati film per la TV, la nota pioniera del cinema americano indipendente al femminile si è spenta lo scorso 31 Dicembre nella sua casa di Manhattan, all’età di 85 anni.

Continua a leggere “Joan Micklin Silver, la regista di ‘Dall’altro lato della strada’, è morta a 85 anni”

Street art al fianco delle donne: ecco le Superwomen di Lediesis

Balzate agli onori della cronaca per aver creato una serie di Superwomen, donne iconiche che hanno lasciato il segno nel mondo, le fantomatiche Lediesis sono ormai diventate un vero caso social. In pochi mesi hanno già ottenuto migliaia di followers e lo loro opere, dopo essere rimbalzate dai quotidiani ai telegiornali sono finalmente arrivate anche nei musei.

Continua a leggere “Street art al fianco delle donne: ecco le Superwomen di Lediesis”

Il magico mondo di Leonora Carrington, da musa ribelle ad artista del ‘sur’reale

Considerata erroneamente solo come la musa e l’amante di Max Ernst, Leonora Carrington è stata molto di più. Un’artista unica e indomabile, una voce rivoluzionaria capace di portare il femmineo all’interno della corrente surrealista, ma ancor più di sviluppare un’identità solida e indipendente. Guai però a chiamarla surrealista. Come era solita ripetere, Leonora dipingeva la realtà, non i sogni.

Continua a leggere “Il magico mondo di Leonora Carrington, da musa ribelle ad artista del ‘sur’reale”

Le ricerche del 2020: Google si tinge di rosa

Aria di cambiamenti anche per il motore di ricerca più famoso al mondo, tra i nomi cliccati di frequente si notano attrici, attiviste, cantautrici…donne pronte a cambiare il mondo e che forse l’hanno già fatto.

Continua a leggere “Le ricerche del 2020: Google si tinge di rosa”

Margaret Atwood e la poesia: riflessioni sul tempo, in un mondo in rapida evoluzione

Prima di diventare una delle scrittrici più importanti e amate in tutto il mondo, Margaret Atwood era una poetessa. Dopo oltre un decennio di pausa dalla metrica, la leggendaria autrice di The Handmaid’s Tale – Il racconto dell’ancella torna alla poesia con Dearly, una sublime e raffinata raccolta su cosa davvero significhi vivere in questi tempi difficili.

Continua a leggere “Margaret Atwood e la poesia: riflessioni sul tempo, in un mondo in rapida evoluzione”

NASCE IL W.A.I.F. – WOMEN’S ART INDEPENDENT FESTIVAL

IL FESTIVAL DEDICATO AI DIRITTI DELLE DONNE

In streaming dal 10 al 13 dicembre

Roma, 25 novembre. Nasce il Women’s Art Indipendent Festival, il festival interamente dedicato ai diritti delle donne, ideato e diretto da Claudio Miani (direttore artistico dell’Asylum Fantastic Fest) e organizzato dall’associazione culturale l’Officina d’Arte OutOut in partnership con La Casa Internazionale delle Donne di Roma, che si svolgerà interamente in streaming dal 10 al 13 dicembre.

Un progetto di e per le donne, che si pone l’obiettivo di creare una nuova comunicazione culturale che punti all’inclusione sociale.

Una quattro giorni fatta di incontri e dibattiti con artiste, intellettuali, scienziate e giornaliste che si confronteranno su cosa significa essere una donna oggi e su perché è importante continuare a parlare di diritti delle donne.

La notizia della nascita di questa importante manifestazione – a cui hanno già aderito importanti nomi del mondo della cultura e della scienza come: le attrici Claudia GeriniPaola Minaccioni, Donatella Finocchiaro, Nancy Brilli, Michelle Carpente, Giulia Di Quilio; la fisica Gabriella Greison; la scrittrice Jessa Crispin; la street artist Laika; il trio musicale Appassionante – arriva proprio nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

L’enorme aumento dei casi di violenza domestica e di femminicidio durante l’emergenza sanitaria hanno reso più che mai urgente il dibattito e il confronto su queste tematiche.

Parlare dei diritti delle donne, infatti, vuol dire parlare di diritti umani – “A 25 anni dalla Conferenza di Pechino, ci sembrava opportuno strutturare un Festival incentrato sui Diritti delle Donne, focalizzando l’attenzione sulla situazione politica e artistica italiana, ma non solo. Cercando di comprendere a che punto siamo arrivati con la ricerca di una parità di diritto in grado di intendere e considerare i Diritti delle Donne come Diritti Umanitari”, ha spiegato il direttore artistico Claudio Miani.

Il W.A.I.F. sarà scandito da dieci incontri in diretta streaming (visibili sulla pagina Facebook della Casa Internazionale delle donne oltre che sulla pagina Facebook dell’Officina d’Arte OutOut), in cui si rifletterà su tematiche che vanno dal femminismo alla violenza, dall’emancipazione allo sdoganamento di stereotipi.

Un’analisi a tutto tondo per capire davvero in che condizioni verte la figura femminile oggi, anche in comparazione con altre realtà internazionali.

Rivive Nilde Iotti con Emanuele Imbucci

La Direzione del Women’s Art Independent Festival è lieta di annunciare la presenza a questa Prima Edizione del Festival di Emanuele Imbucci, che ci parlerà del suo Storia di Nilde, il racconto della vicenda umana e politica di Nilde Iotti, dalla partecipazione all’Assemblea Costituente del 1946 all’elezione come Presidente della Camera dei Deputati nel 1979, fatto attraverso ricostruzioni filmate, materiali di repertorio e testimonianze illustri. Intervengono, tra gli altri, il Presidente emerito Giorgio Napolitano, Marisa Malagoli Togliatti e l’ex Presidente del Consiglio Giuliano Amato.

Emanuele Imbucci prenderà parte all’incontro I diritti delle Donne. Una storia italiana che si terrà Giovedì 10 Dicembre alle ore 18.30. In questo incontro si ripercorreranno le vicende che hanno segnato la storia del nostro Paese, le battaglie che hanno ridisegnato il ruolo della Donna all’interno dei nostri confini.

Per l’intero parterre di ospiti potete sfogliare il Programma.