Street art al fianco delle donne: ecco le Superwomen di Lediesis

Balzate agli onori della cronaca per aver creato una serie di Superwomen, donne iconiche che hanno lasciato il segno nel mondo, le fantomatiche Lediesis sono ormai diventate un vero caso social. In pochi mesi hanno già ottenuto migliaia di followers e lo loro opere, dopo essere rimbalzate dai quotidiani ai telegiornali sono finalmente arrivate anche nei musei.

Continua a leggere “Street art al fianco delle donne: ecco le Superwomen di Lediesis”

Margaret Atwood e la poesia: riflessioni sul tempo, in un mondo in rapida evoluzione

Prima di diventare una delle scrittrici più importanti e amate in tutto il mondo, Margaret Atwood era una poetessa. Dopo oltre un decennio di pausa dalla metrica, la leggendaria autrice di The Handmaid’s Tale – Il racconto dell’ancella torna alla poesia con Dearly, una sublime e raffinata raccolta su cosa davvero significhi vivere in questi tempi difficili.

Continua a leggere “Margaret Atwood e la poesia: riflessioni sul tempo, in un mondo in rapida evoluzione”

Nasce il Women’s Art Independent Festival

Realizzato dall’Officina d’Arte OutOut, con il Contributo della Regione Lazio, nasce il Women’s Art Independent Festival, un Progetto che mira ad evidenziare come l’affrontare tematiche legate all’universo donna possa, nel XXV° anniversario della Dichiarazione di Pechino, nuovamente focalizzare l’attenzione su come l’uguaglianza tra uomo e donna sia una condizione necessaria per la giustizia sociale, lo sviluppo sostenibile, la crescita territoriale e di Cultura.

Essere Donna nel 2020, per assurdo che possa sembrare, vuole ancora dire combattere per l’emancipazione, per un miglioramento della condizione di vita, per il raggiungimento delle pari opportunità, per debellare una violenza domestica e non solo, per trasformare, semplificando il concetto, i Diritti delle Donne in Diritti Umani. Questo è quello che si prefigge dal punto di vista culturale, promozionale del territorio e sociale a difesa dell’abbattimento delle discriminazioni, il Women’s Art Independent Festival.

Un Progetto così strutturato mostra già di per sé le enormi potenzialità di crescita capaci di flettersi sul territorio, implementando uno sviluppo del valore sociale e fornendo continuità a quel processo in fieri che altro non è che evidenziare come i Diritti delle Donne altro non sono che Diritti Umani. Sapere che esiste un Festival dedicato all’universo femminile è una ricchezza per il conoscere, per la scoperta, ma soprattutto per il Territorio che si fa Osservatore/Bambino, impaziente e meravigliato come solo un Bambino con il proprio essere enigma luminoso, sa esserlo.